Il ciclocomputer per lo sport preferito

Il ciclocomputer per lo sport preferito

Molto probabilmente, chi pratica già qualche sport all’aria aperta, facendo un percorso, ha già un utilizzato un contachilometri, cioè uno strumento ideato per calcolare la distanza, la velocità e forse ancora qualcosa che ora mi sfugge. Ovviamente, la tecnologia ha fatto dei veri e propri passi da gigante nel mondo sportivo, e ad oggi, moltissimi sportivi utilizzano il ciclocomputer,
uno strumento che a differenza del remoto contachilometri, riesce a svolgere moltissime funzioni, alcune più curiose che utili, ma vale davvero la pena avventurarsi in questo mondo innovativo. Nascono principalmente per i ciclisti, ma in realtà possono anche serre utilizzati da chi fa escursionismo, lunghi percorsi o tracciati, per cui si adatta moto bene allo sport che si pratica outdoor.

Il ciclo computer è uno strumento creato per semplificare il tragitto di uno sportivo, permettendogli di visualizzare tutto sul manubrio della bici o sul polso, le funzioni che assolve sono moltissime, partendo dal calcolo della distanza e della velocità, ma se fosse solo questo sarebbe stato uguale al contachilometri, ma le cose non stanno così. Una delle grande prime rivoluzione del computer per bici consiste nel fatto che al suo interno, dispone di sistema GPS integrato, un grande alleato per lunghi tragitti, che permette di dare le indicazioni stradali allo sportivo grazie alla facile visualizzazione della mappa e del percorso consigliato, con la nostra posizione, quindi un accessorio davvero molto utile, che ha semplificato il modo di fare agonismo, velocizzando i tempi ed assicurando percorsi migliori, sempre al fianco dello sportivo.

Il tutto si visualizza molto semplice, grazie al display di dimensioni ottimali, che permette di visualizzare la posizione con un click. Esiste la possibilità di scaricare la mappatura da siti appositi, oppure si può anche optare sulla realizzazione di percorsi e mappe personalizzate utilizzando Google Earth. Prestare sempre molta attenzione alla mappatura, perché si tratta di un aspetto davvero molto importante, soprattutto se si opta per percorsi non segnalati dalle mappe normali, e non si va su strade con segnaletica apposita. Quindi se si decide di fare tanto escursionismo o trekking con la bici, la mappatura diventa fondamentale, se non si dovessero trovare mappature che ci interessano, si posso fare foto e creare la propria mappatura, impegnativo ma molto divertente.

Crea un database di mappatura

Forse non vi è mai capitato di perdervi durante un viaggio oppure un tragitto di trekking, a me si è anche molte mie conoscenze, e se solo avessimo avuto un ciclo computer, tutto ciò non si sarebbe mai verificato, ora, si può anche optare per la realizzazione di percorsi fai da te diciamo. Non tutti i sentieri sono segnalati da Google Earth, allora se si decide di crearsi il proprio percorso, si può optare per la registrazione delle tracce durante la corsa o la pedalata, e nel giro di qualche tempo, potrete divertirvi e rimanere in forma, andando per i tragitti che avete creato voi stessi, con la comodità del vostro ciclo computer gas che segnalerà la vostra posizione e il percorso da seguire.